Parti interessate e partner

PDF version Printer-friendly version

La missione di Eurofound è mettere a disposizione le conoscenze necessarie a contribuire allo sviluppo di migliori politiche sociali, occupazionali e relative al lavoro. Sebbene sia gestita a livello di UE per quanto riguarda il suo compito e la sua attività, Eurofound è legata agli Stati membri in diversi modi.

I membri del consiglio di direzione di Eurofound sono nominati dai governi e da organizzazioni delle parti sociali all’interno degli Stati membri; a questi se ne aggiungono tre in rappresentanza della Commissione europea. Il consiglio di direzione ha istituito un ufficio di presidenza di 11 membri, composto dal presidente e dai vicepresidenti, dai coordinatori di ciascuno dei gruppi (governi, sindacati e datori di lavoro) e da un ulteriore rappresentante di ciascun gruppo e della Commissione.

Le istituzioni, i governi e le parti sociali dell’UE sono tra le categorie di destinatari con la più alta priorità per i prodotti e servizi di Eurofound. Un elemento importante della strategia di comunicazione di Eurofound è inteso a mettere a disposizione di tali parti interessate conoscenze e servizi che le aiutino nello svolgimento di questi ruoli. Tale cooperazione può assumere la forma di relazioni personalizzate basate sui dati di Eurofound esistenti.

Istituzioni dell’UE

Il rapporto di Eurofound con le istituzioni è dinamico, intessuto mediante collegamenti formali (istituzionali) e informali. Eurofound è un’agenzia autonoma dell’UE e, in quanto tale, appartiene all’insieme degli organismi della stessa UE. Inoltre, è membro della rete delle agenzie dell’UE.

L’Agenzia ha firmato accordi di cooperazione con cinque di queste agenzie affini:

  • Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale (Cedefop)
  • Istituto europeo per l’uguaglianza di genere (EIGE)
  • Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA)
  • Fondazione europea per la formazione (ETF)
  • Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA).

Questi accordi sono attuati attraverso piani d’azione annuali e costituiscono la base per lo scambio di fonti di dati e per iniziative comuni in materia di ricerca, eventi e sistemi operativi.

La Commissione europea partecipa alla governance di Eurofound in quanto fa parte del relativo consiglio di direzione, in cui svolge un ruolo importante nell’adozione dei programmi di lavoro.

Eurofound coopera con il Consiglio dell’UE principalmente tramite i programmi delle sue presidenze, fornendo competenze, relatori o altro sostegno per gli eventi della presidenza. Vengono organizzati anche eventi congiunti con il Parlamento europeo e il Comitato economico e sociale europeo.

Eurofound ha un ufficio a Bruxelles che le consente di mantenere stretti contatti con le istituzioni dell’UE. Per ulteriori informazioni contattare l’ufficio di collegamento di Bruxelles.

Governi

Un totale di 28 governi sono collegati istituzionalmente a Eurofound. Ogni Stato membro dispone di un rappresentante del proprio governo presso il consiglio di direzione, di norma un funzionario del ministero con portafoglio per l’occupazione o gli affari sociali.

Poiché il consiglio di direzione adotta i programmi di lavoro di Eurofound e ne propone il bilancio, i governi degli Stati membri esercitano un’influenza significativa sul suo funzionamento. Insieme, i governi degli Stati membri (nel loro ruolo di Consiglio dell’Unione europea) hanno istituito Eurofound e continuano a finanziarla tramite il bilancio generale dell’UE.

Parti sociali

Tenuto conto del suo mandato – fornire consulenza sulle modalità di miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro – il rapporto tra Eurofound e le parti sociali è necessariamente stretto. I sindacati e i datori di lavoro costituiscono due parti del consiglio di direzione tripartito di Eurofound (laddove la terza è costituita dai governi nazionali).

Ogni lato del partenariato sociale all’interno di ciascuno Stato membro ha un rappresentante in seno al consiglio, per assicurare che vi sia rispecchiata la diversità culturale e delle relazioni industriali all’interno dell’UE. I rappresentanti, in ogni caso, provengono dalle confederazioni nazionali organizzate a livello di Unione europea da parte della CES e di BusinessEurope. I rappresentanti di CES e di BusinessEurope partecipano alle riunioni del consiglio di direzione in qualità di osservatori.

Altri partner

Eurofound coopera con organizzazioni internazionali quali l’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) e l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici (OCSE). Questa cooperazione può assumere la forma di contributi alla stesura di relazioni o all’organizzazione di eventi congiunti.

Eurofound si impegna anche con la società civile nelle sue diverse manifestazioni (quali le organizzazioni non governative, il pubblico in generale e il mondo accademico), consultandone regolarmente gli esponenti in merito alla formulazione dei propri programmi di lavoro e informandoli del relativo esito. La piattaforma sociale, ad esempio, è un importante veicolo dell’impegno di Eurofound verso la società civile e, in quanto tale, partecipa regolarmente agli eventi e ad altri aspetti dell’operato della fondazione.

La comunità accademica e della ricerca è un importante fruitore delle conoscenze di Eurofound. Inoltre, i ricercatori e altri accademici sono spesso selezionati (attraverso una procedura di gara aperta) per effettuare ricerche sul campo per conto di Eurofound.