Mobilità sociale nell’UE

I cittadini dell’UE nutrono una crescente preoccupazione per il fatto che i giovani di oggi abbiano meno opportunità di godere di una mobilità sociale ascendente rispetto alla generazione dei loro genitori. La relazione illustra i modelli di mobilità sociale intergenerazionale nei paesi dell’Unione europea. Una prima analisi riguarda la mobilità sociale assoluta, ovvero in che modo le società sono cambiate in termini strutturali e occupazionali e di progressi della società in generale. In seconda battuta, si analizza la mobilità sociale relativa ("fluidità sociale"), ovvero le opportunità che le persone hanno di spostarsi tra le diverse classi occupazionali. La storia della mobilità sociale recente viene approfondita utilizzando i dati tratti dall’Indagine sociale europea (ESS- European Social Survey) e le conclusioni della rete di corrispondenti europei di Eurofound in tutti gli Stati membri. La relazione prende in esame inoltre il discorso politico attuale, analizzando fin a che punto la mobilità sociale ha goduto di visibilità nell’agenda politica dei diversi Stati membri e come è stata strutturata e discussa. Prosegue quindi esaminando gli ostacoli alle pari opportunità e le politiche per promuoverle. Infine, focalizza l’attenzione sugli sviluppi dell’ultimo decennio che potrebbero promuovere la mobilità sociale a livello di istruzione nella prima infanzia e primaria, scolastica e universitaria nonché a livello di mercato del lavoro.

Useful? Interesting? Tell us what you think. Hide comments

Aggiungi un commento