Labour market change

Relazione 2020 dell’ERM: ristrutturazioni transfrontaliere

Report
Pubblicato
10 Novembre 2020
pdf
Formats and languages
Executive summary in 22 languages
Scarica

Risultati principali

  • Circa 1 ristrutturazione su larga scala su 20 è di tipo transnazionale e riguarda attività in almeno due paesi. Gli effetti occupazionali di tali casi tendono a essere molto più ampi e i processi di ristrutturazione di conseguenza più lunghi e complessi. Le ristrutturazioni transnazionali su larga scala nell’UE comportano in media la perdita di circa 3 000 posti di lavoro.
Read more
  • Circa 1 ristrutturazione su larga scala su 20 è di tipo transnazionale e riguarda attività in almeno due paesi. Gli effetti occupazionali di tali casi tendono a essere molto più ampi e i processi di ristrutturazione di conseguenza più lunghi e complessi. Le ristrutturazioni transnazionali su larga scala nell’UE comportano in media la perdita di circa 3 000 posti di lavoro.
  • Tutte le attività di ristrutturazione sono cicliche, facendo registrare picchi in coincidenza con i periodi di recessione, ma l’attività di ristrutturazione transnazionale è particolarmente sensibile al ciclo economico. Sia la frequenza dei casi che la loro entità (in termini di perdite di posti di lavoro) aumentano relativamente più rapidamente durante le fasi di recessione economica, compresa quella derivante dalla crisi COVID-19.
  • La crisi COVID-19 ha portato a un raddoppiamento della perdita di posti di lavoro derivanti da ristrutturazione nei primi sei mesi del 2020 rispetto alla media mobile. Le ripercussioni sul mercato del lavoro sono state molto selettive, con i due vasti settori più colpiti dalle misure di distanziamento sociale – quello dei trasporti (compreso il trasporto aereo) e quello alberghiero e della ristorazione – a rappresentare quasi la metà della perdita complessiva di posti di lavoro annunciata (rispetto a meno del 10 % in tempi «normali»).
  • La capacità dei comitati aziendali europei di influenzare i processi di ristrutturazione è limitata, e questi limiti sono più evidenti quando il processo decisionale delle multinazionali si concentra a livello globale – piuttosto che a livello locale, nazionale o dell’UE – come avviene sempre più spesso.
Read less

Sommario

La presente relazione ha un duplice obiettivo. In primo luogo, passa in rassegna le recenti attività di ristrutturazione nell’UE, dal gennaio 2019 fino al periodo in cui si sono manifestate le prime ripercussioni della crisi COVID-19. La seconda parte presenta un’analisi dei casi di ristrutturaziRead more

La presente relazione ha un duplice obiettivo. In primo luogo, passa in rassegna le recenti attività di ristrutturazione nell’UE, dal gennaio 2019 fino al periodo in cui si sono manifestate le prime ripercussioni della crisi COVID-19. La seconda parte presenta un’analisi dei casi di ristrutturazione transnazionale – quelli che interessano i lavoratori in più di un paese. La fonte principale per entrambe le analisi è la banca dati degli eventi dell’Osservatorio sulla ristrutturazione in Europa, che ha raccolto informazioni su oltre 25 000 ristrutturazioni su larga scala da quando ha iniziato la sua attività nel 2002, di cui quasi 2 000 dall’inizio del 2019.

La revisione dei dati sulle ristrutturazioni transnazionali è integrata da una sintesi degli studi di casi basati su delocalizzazioni internazionali della produzione. L’obiettivo è quello di evidenziare i tipi di controversie che sorgono, in che modo viene gestita la ristrutturazione dalla dirigenza e dalle parti sociali e quali sono i risultati per i lavoratori interessati.

Read less

Formats and languages

  • Relazione

    Numero di pagine: 
    48
    N. di riferimento: 
    EF20024
    ISBN: 
    978-92-897-2110-3
    N. di catalogo: 
    TJ-AL-20-001-EN-N
    DOI: 
    10.2806/581084
    Catalogue info

    Relazione 2020 dell’ERM: ristrutturazioni transfrontaliere

    Formati

    Cita questa pubblicazione: 

    Eurofound (2020), ERM report 2020: Restructuring across borders, European Restructuring Monitor series, Publications Office of the European Union, Luxembourg.

  • Executive summary

    N. di riferimento: 
    EF20024EN1
    Catalogue info

    Relazione 2020 dell’ERM: ristrutturazioni transfrontaliere

    Autore(i): 
    Eurofound

    Scaricabile in 22 lingue

    Scarica
  • Tables and graphs

    List of tables

    Table 1: Announced job loss and job creation, by broad sector, EU27, Norway and the UK, 2019–Q2 2020
    Table 2: Top five offshoring cases, EU27, 2019–Q2 2020
    Table 3: Cases of announced job loss and job creation in the car components subsector in Member States and the UK, 2019–Q2 2020
    Table 4: Top five cases of announced job loss, EU27, 2019–Q2 2020
    Table 5: Top five cases of announced job creation, EU27, 2019–Q2 2020
    Table 6: Amazon full-time employee headcount, selected Member States and the UK, 2020
    Table 7: Largest COVID-19-related announced job loss restructuring cases, EU27 (national) and worldwide (transnational), March–June 2020
    Table 8: Sector and location details of nine transnational offshorings studied

    Table A1: MNEs with most restructuring cases, 2005–Q2 2020
    Table A2: MNEs with most restructuring cases (2005–Q2 2020) – geographical distribution of employment, 2005–2019

    List of graphs

    Figure 1: Change in full-time and part-time employment (in thousands), quarterly year on year, 2009–2019, EU27
    Figure 2: Announced job loss and job creation, by broad sector, EU27, Norway and the UK, 2019–Q2 2020
    Figure 3: Announced job loss cases (%), by restructuring type, EU27, Norway and the UK, 2019–Q2 2020
    Figure 4: Origin and destination countries for offshoring, selected Member States and the UK, 2019–Q2 2020
    Figure 5: Breakdown of restructuring type by company size, EU27, Norway and the UK, 2008–Q2 2020
    Figure 6: Case count and announced job loss and job creation in national restructurings, EU27, Norway and the UK, Q1 2019–Q2 2020
    Figure 7: Case count and announced job loss in transnational restructurings, EU27, Norway and the UK, Q1 2019–Q2 2020
    Figure 8: Announced job loss distinguished according to whether COVID-19 was indicated as a reason for restructuring, EU27, Norway and the UK, Q2 2020
    Figure 9: Announced job loss (%) distinguished according to whether COVID-19 was indicated as a reason for restructuring, by sector, EU27, Norway and the UK, 2019–Q2 2020
    Figure 10: Transnational share of ERM cases (%), 2005–Q2 2020
    Figure 11: Transnational restructurings – total announced job loss and as share of job loss in national cases, 2005–2020
    Figure 12: Restructuring cases (%), by job-loss size category and time frame, 2005–Q2 2020
    Figure 13: Transnational and national restructuring cases (%), by restructuring type, 2005– Q2 2020
    Figure 14: Restructuring job loss in national and transnational restructurings (%), by broad sector, 2005–Q2 2020

Le ricerche effettuate anteriormente al recesso del Regno Unito dall’Unione europea il 31 gennaio 2020, e pubblicate successivamente, possono includere i dati relativi ai 28 Stati membri. Salvo indicazione contraria, successivamente a tale data, la ricerca prende in considerazione unicamente i 27 Stati membri dell’UE (UE28 meno il Regno Unito).

Part of the series

  • European Restructuring Monitor

    The European Restructuring Monitor has reported on the employment impact of large-scale business restructuring since 2002. This series includes its restructuring-related databases (events, support instruments and legislation) as well as case studies and publications.

Useful? Interesting? Tell us what you think. Hide comments

Aggiungi un commento