Industrial relations and social dialogue

Dialogo sociale e contrattazione collettiva nel settore dell’aviazione civile durante la pandemia di COVID-19

Report
Pubblicato
1 Dicembre 2022
pdf
Formats and languages
Executive summary
Scarica

Risultati principali

  • La misura in cui il dialogo sociale e la contrattazione collettiva hanno attenuato gli effetti della pandemia sulle imprese quanto sui dipendenti del settore dell’aviazione civile varia notevolmente da un paese all’altro. Nei paesi con istituzioni consolidate per le relazioni industriali, come l’Austria, il Belgio e il Lussemburgo, sono stati attuati pacchetti di salvataggio e regimi di mantenimento dell’occupazione. Nei paesi con relazioni industriali meno sviluppate, il dialogo sociale ha contribuito a salvaguardare l’occupazione nel settore, dando luogo a regimi di compensazione salariale in Bulgaria e a regimi di riduzione dell’orario lavorativo in Croazia. In alcuni paesi, come la Grecia e l’Ungheria, il dialogo sociale non ha avuto luogo perché le parti sociali sono state escluse dal governo. o Nonostante un dialogo sociale spesso ben funzionante e produttivo, il potere contrattuale dei dipendenti dell’aviazione civile è diminuito durante la pandemia e l’equilibrio di potere si
Read more
  • La misura in cui il dialogo sociale e la contrattazione collettiva hanno attenuato gli effetti della pandemia sulle imprese quanto sui dipendenti del settore dell’aviazione civile varia notevolmente da un paese all’altro. Nei paesi con istituzioni consolidate per le relazioni industriali, come l’Austria, il Belgio e il Lussemburgo, sono stati attuati pacchetti di salvataggio e regimi di mantenimento dell’occupazione. Nei paesi con relazioni industriali meno sviluppate, il dialogo sociale ha contribuito a salvaguardare l’occupazione nel settore, dando luogo a regimi di compensazione salariale in Bulgaria e a regimi di riduzione dell’orario lavorativo in Croazia. In alcuni paesi, come la Grecia e l’Ungheria, il dialogo sociale non ha avuto luogo perché le parti sociali sono state escluse dal governo. o Nonostante un dialogo sociale spesso ben funzionante e produttivo, il potere contrattuale dei dipendenti dell’aviazione civile è diminuito durante la pandemia e l’equilibrio di potere si
  • Nonostante un dialogo sociale spesso ben funzionante e produttivo, il potere contrattuale dei dipendenti dell’aviazione civile è diminuito durante la pandemia e l’equilibrio di potere si è spostato tendenzialmente a favore dei datori di lavoro. Questo cambiamento ha incoraggiato alcuni sindacati a perseguire una strategia più conflittuale, anche nei paesi con una lunga tradizione di partenariato sociale e pace sociale.
  • Lo studio rivela che il dialogo sociale ha di fatto neutralizzato le minacce immediate poste dalla pandemia; tuttavia, non è riuscito ad affrontare questioni fondamentali legate alla precarietà delle condizioni di lavoro derivanti dall’evoluzione del contesto imprenditoriale nel settore dell’aviazione.
  • In molti paesi il dialogo sociale si è esteso oltre i temi tradizionali della retribuzione e dell’orario di lavoro arrivando a trattare altre questioni, quali i regimi di riduzione dell’orario lavorativo, la liquidità delle imprese colpite dalla crisi sanitaria e i licenziamenti collettivi.
  • Una delle questioni più urgenti per il settore dell’aviazione civile è l’ulteriore aumento della pressione sulle retribuzioni e sui trattamenti causato dalla pandemia. Di fronte al calo dei livelli retributivi medi negli ultimi 15 anni in tutte le categorie professionali del settore, principalmente a causa dell’aumento della concorrenza e dei modelli imprenditoriali incentrati su strategie a basso costo, le parti sociali non hanno ancora trovato soluzioni comuni.
Read less

Sommario

Questa relazione analizza il ruolo del dialogo sociale e della contrattazione collettiva nell’affrontare le sfide incontrate dal settore dell’aviazione civile durante la pandemia di COVID-19. Il ruolo svolto dalle parti sociali nell’attuazione delle misure introdotte per attenuare gli effetti negRead more

Questa relazione analizza il ruolo del dialogo sociale e della contrattazione collettiva nell’affrontare le sfide incontrate dal settore dell’aviazione civile durante la pandemia di COVID-19. Il ruolo svolto dalle parti sociali nell’attuazione delle misure introdotte per attenuare gli effetti negativi della pandemia varia da un paese europeo all’altro. Il dialogo sociale e la contrattazione collettiva hanno svolto un ruolo di primo piano nella maggior parte dei paesi, mentre in altri ne hanno avuto uno più limitato. La relazione esamina inoltre le modifiche apportate ai processi di dialogo sociale e/o di contrattazione collettiva esistenti a livello nazionale. Sebbene non siano stati individuati cambiamenti sostanziali in termini di istituzioni di dialogo sociale e procedure standard, lo studio ha dimostrato che il dialogo sociale ha affrontato questioni che vanno al di là delle condizioni di lavoro e di occupazione tradizionali. Le parti sociali sono state sempre più coinvolte nelle questioni emergenti riconducibili alla crisi COVID-19, quali il mantenimento dell’occupazione, mediante i regimi di riduzione dell’orario lavorativo, i licenziamenti e la preservazione della liquidità e della solvibilità delle imprese.

Read less

Formats and languages

  • Relazione

    Numero di pagine: 
    52
    N. di riferimento: 
    EF22023
    ISBN: 
    978-92-897-2282-7
    N. di catalogo: 
    TJ-04-22-010-EN-N
    DOI: 
    10.2806/80520
    Catalogue info

    Dialogo sociale e contrattazione collettiva nel settore dell’aviazione civile durante la pandemia di COVID-19

    Formati

    Cita questa pubblicazione: 

    Eurofound (2022), Social dialogue and collective bargaining in the civil aviation sector during the COVID-19 pandemic, Publications Office of the European Union, Luxembourg.

  • Executive summary

    Number of pages: 
    2
    N. di riferimento: 
    EF22023EN1
    Catalogue info

    Social dialogue and collective bargaining in the civil aviation sector during the COVID-19 pandemic

    Autore(i): 
    Eurofound

    Scaricabile in una lingua

    Scarica
  • Tables and graphs

    The report contains the following lists of tables and figures.

    List of tables

    • Table 1: Employees in the civil aviation sector, 2018
    • Table 2: Drops in the number of commercial flights per airport, January–October 2020 compared with the same period in 2019
    • Table 3: Distribution of social dialogue and collective bargaining practices by type of social partner involvement and issues covered (2020)
    • Table 4: Distribution of social dialogue and collective bargaining practices by level of social dialogue, subsector and issues covered (2020)
    • Table 5: Industrial relations regimes and the main developments since COVID-19 in sectoral social dialogue and collective bargaining (summary)

    List of figures

    • Figure 1: Proportion of passenger air transport employment to total employment per EU Member State, 2015, 2019 and 2020 (%)
    • Figure 2: Number of employees in the passenger air transport sector (NACE 51.10) in the EU27 and the UK, and in the service activities incidental to air transport sector (NACE 52.23) in the EU27, 2011–2018
    • Figure 3: Relative change in the number of employees in the passenger air transport sector (NACE 51.10), 2011–2018 (%)
    • Figure 4: Relative change in the number of employees in the service activities incidental to air transport sector, including ground handling and air traffic management activities, 2011–2018 (%)
    • Figure 5a: Absolute number of companies in the civil aviation sector in the EU27, 2011–2017
    • Figure 5b: Relative change of number of companies in the civil aviation sector in the EU27, 2011–2017
    • Figure 6: Decrease in air passengers per Member State, Q2 2020 compared with Q2 2019
  • Subscribe to updates

    To be notified of this publication and other publications in this area please visit the subscription management centre to update your contact details and subscription preferences.

Le ricerche effettuate anteriormente al recesso del Regno Unito dall’Unione europea il 31 gennaio 2020, e pubblicate successivamente, possono includere i dati relativi ai 28 Stati membri. Salvo indicazione contraria, successivamente a tale data, la ricerca prende in considerazione unicamente i 27 Stati membri dell’UE (UE28 meno il Regno Unito).

Part of the series

  • COVID-19

    Eurofound’s work on COVID-19 examines the far-reaching socioeconomic implications of the pandemic across Europe as they continue to impact living and working conditions. A key element of the research is the e-survey, launched in April 2020, with five rounds completed at different stages during 2020, 2021 and 2022. This is complemented by the inclusion of research into the ongoing effects of the pandemic in much of Eurofound’s other areas of work.

Useful? Interesting? Tell us what you think. Hide comments

Aggiungi un commento