Indagine 2009 sulle imprese europee (ECS)

Flessibilità dell'orario di lavoro

  • Oltre la metà (56%) delle aziende presenti in Europa offre un certo tipo di accordi sull'orario di lavoro flessibile.
  • Circa due terzi delle imprese interessate dall'indagine offrono ai propri dipendenti un lavoro a tempo parziale.
  • Nei 12 mesi precedenti all'indagine, i periodi di maggior lavoro sono stati affrontati prevedendo ore di straordinario per i dipendenti in poco più di due terzi (68%) delle imprese. Il lavoro straordinario è diffuso in modo relativamente equo nei diversi settori dell'attività economica.
  • Il lavoro svolto in orari non convenzionali resta a un livello stabile e viene scelto da un numero di imprese notevolmente inferiore rispetto ad altre forme di flessibilità dell'orario di lavoro. In una percentuale di imprese dell'UE pari a circa il 44%, vi sono lavoratori tenuti a svolgere regolarmente le proprie mansioni in orari inconsueti, specialmente di sabato (40%).

Nota: il video è disponibile solo in inglese