EQLS 2007: Risultati

PDF version Printer-friendly version

Panoramica dei risultati

  • Gli europei sono generalmente felici e soddisfatti della loro vita: su una scala da uno a dieci, la media dell'UE-27 equivale a 7 per la soddisfazione rispetto alla vita e a 7,5 per la felicità;
  • in Europa, le disparità relative al reddito familiare sono ampie: nel gruppo UE-27, Bulgaria e Romania presentano un reddito familiare basso quasi quanto quello dell’ex Repubblica iugoslava di Macedonia, un paese candidato. Per far fronte a un reddito insufficiente, quasi la metà di tutti i nuclei familiari nei gruppi NSM-12 e PC-3 (ad eccezione di Cipro e Malta) coltivano parte del cibo necessario per coprire il proprio fabbisogno;
  • la famiglia è altamente coinvolta nella cura di minori e anziani e rimane il primo punto di riferimento quando si cerca un sostegno personale in caso di emergenza; i cittadini europei confermano elevati livelli di soddisfazione rispetto alla vita familiare; rispetto agli uomini, le donne continuano a dedicare più tempo alle attività di cura della famiglia e ai lavori domestici;
  • non è semplice raggiungere un buon equilibrio tra lavoro e vita privata; inoltre, i problemi legati ad esso sembrano essere più diffusi in Europa sud-orientale. In Croazia e Grecia, poco più del 70% dei cittadini attivi afferma di sentirsi troppo stanco per attendere alle faccende domestiche varie volte al mese, se non più spesso, a causa del lavoro;
  • l'81% dei residenti dell'Unione europea afferma che una buona condizione di salute è "importantissima" per la qualità della vita. In media, però, soltanto il 21% degli europei classifica la propria salute come "ottima";
  • sollecitati a esprimere una valutazione sulla qualità della società, i cittadini dei paesi dell'Europa orientale del gruppo NSM-12, insieme all'Italia e al Portogallo, sono quelli che hanno meno fiducia nelle istituzioni politiche. I cittadini dei paesi nordici, invece, unitamente ai turchi, sono quelli che più si fidano delle proprie istituzioni; inoltre, i cittadini dei paesi nordici e gli olandesi hanno manifestato il massimo livello di fiducia negli altri.
Click to share this page to Facebook securely

Click to share this page to Twitter securely

Click to share this page to Google+ securely

Click to share this page to LinkedIn securely