Nuove forme di occupazione

15 April 2019

I cambiamenti sociali, economici e tecnologici in Europa hanno dato vita a nuove forme di occupazione in tutta Europa. Molte di queste sono estremamente diverse dal "lavoro" tradizionale in quanto trasformano la tradizionale relazione uno-a-uno tra datore di lavoro e dipendente, oltre a essere caratterizzate da schemi di lavoro e luoghi di lavoro non convenzionali.

I responsabili politici nell’UE sono interessati alla maniera in cui queste nuove forme di occupazione possono contribuire a costruire un mercato del lavoro più flessibile e inclusivo. La discussione verte anche su come legalizzare le pratiche di lavoro sommerso e su come garantire un’adeguata protezione sociale e condizioni di lavoro accettabili. Fondamentale importanza riveste nel dibattito come evitare una situazione in cui queste nuove forme di occupazione siano meno favorevoli per i lavoratori rispetto ai tipi più consolidati di occupazione.

La Commissione europea ha sollevato la questione delle condizioni di lavoro nella sua nota informativa per il forum sociale tripartito nel 2011 sull’attuazione dell’iniziativa faro Europa 2020 "Un’agenda per nuove competenze e per l’occupazione". Nella sua comunicazione del 2012 "Verso una ripresa fonte di occupazione", la Commissione ha sottolineato la priorità di ripristinare la dinamica dei mercati del lavoro. In linea con questa priorità, Eurofound ha avviato un progetto per mappare nuove forme di occupazione in tutta l’Unione europea e la Norvegia.

Il lavoro di Eurofound

Per colmare le lacune nelle conoscenze esistenti, nel 2013 Eurofound ha iniziato a esaminare le caratteristiche delle nuove forme di occupazione negli Stati membri dell’UE, studiando anche le implicazioni per le condizioni di lavoro e il mercato del lavoro.

Contributi chiave

Eurofound ha condotto un esercizio di mappatura su scala europea per individuare le tendenze emergenti. Questo esercizio ha portato alla categorizzazione di nove ampi tipi di forme di occupazione che sono nuove o hanno acquisito crescente importanza negli Stati membri europei dal 2000. Una serie di studi di casi, condotti nell’ambito della ricerca, mostra come queste nuove forme di occupazione operano negli Stati membri e i loro effetti sulle condizioni di lavoro e sul relativo mercato.

Eurofound continua a esaminare più in dettaglio alcune delle nuove tendenze identificate. La ricerca del 2016 ha valutato in particolare il potenziale vantaggio per entrambe le parti della condivisione strategica dei dipendenti sia per i datori di lavoro sia per i dipendenti.

Uno studio congiunto di Eurofound e dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) analizza gli effetti del telelavoro e del lavoro mobile (T/ICTM) sul mondo del lavoro. 

Risorse

Ongoing work

Highlights (4)

Tutti (37)

Publications (20)

Articles (6)

News (4)

Events (7)